ispex2

Cosa è iSPEX?
iSPEX è un progetto di ricerca ideato in Olanda e costituito da un add-on da montare sulla fotocamera di uno smartphone (solo per i modelli: i-Phone 4-4S-5-5S)* e da una app associata da installare sul telefono.
Si tratta di un progetto di monitoraggio di qualità dell’aria a cui partecipano i cittadini in prima persona. Il progetto in Puglia è diffuso dall’Arpa. PeaceLink ed EuThink stanno aiutando a gestire il progetto su Taranto.

Chi supporta il progetto?
Il sistema di monitoraggio tramite smartphone non è una bizzarra invenzione ma è supportato da enti scientifici come il Cnr, lo Ias (Italian Aerosol Society) e l’Arpa.

Come si può partecipare?
Per partecipare occorre avere un iPhone 4, 4s, 5 o 5s.
Bisogna inoltre scaricare la app iSPEX dall’app store.
Occorre infine essere in possesso dell’add-on iSPEX che si aggancia alla fotocamera dello smartphone.

Perché si deve utilizzare per forza uno dei modelli di iPhone indicati?
La scelta dello smartphone è legata alla standardizzazione della posizione e delle caratteristiche della fotocamera.

Come posso ricevere l’add-on iSPEX?
Al momento sono disponibili solo 5 add-ons per Taranto. Per averne uno occorre scrivere a info@euthink.it

Come funziona la app?
La app dialoga direttamente con lo smartphone e con l’add-on e va puntato verso il cielo a cui bisogna scattare delle foto. E’ quindi importante che la fotocamera funzioni bene.
La app restiruisce in via immediata informazioni sulla “torbidità” dell’aria. Altre informazioni devono essere elaborate una volta condivise con la banca dati.

iSPEX deve essere utilizzato in condizioni particolari?
Dopo aver avviato la app e agganciato l’add-on all’iPhone, occorre puntare l’obiettivo verso il cielo con il braccio teso. La vista del cielo non deve presentare ostacoli. Bisogna inoltre essere di spalle al sole e in presenza di cielo limpido.

Cosa altro devo sapere prima di partecipare sistema di monitoraggio?
Questo sistema sfrutta la fotocamera dello smartphone. Occorrono almeno 10 scatti al giorno fra le 7 e le 11 e fra le 16 e le 20. Affiché questo sistema di monitoraggio funzioni il cielo deve essere terso e libero da ostacoli. I risultati possono essere visualizzati immediatamente tramite lo smartphone.

Quali inquinanti rileva il sistema?
Il sistema rileva la presenza di particolato in aria e consente di avere informazioni sull’inquinamento non monitorato dalle centraline. Pur non essendo un sistema sofisticato come le analisi di laboratorio o altre strumentazioni di rilevazione della qualità dell’aria, consente di ottenere informazioni scientificamente attendibili da poter associare alle foto scattate dalle “ecosentinelle”.