Ormai acquistare un dominio web e creare un proprio sito web è alla portata di tutte le tasche. Ma per tenerlo aggiornato a volte occorrono competenze tecniche che non sempre si hanno.

Si può quindi ricorrere a soluzioni minimali attraverso software collaborativi che di fatto creano pagine sul web. Oppure si possono sfruttare servizi ad hoc.

Sono diversi i servizi che su internet offrono la possibilità di realizzare siti web didattici.

Già in precedenza come EuThink avevamo provato Easyclass e ne avevamo scritto e pubblicato una guida in italiano.

Tra i software recensiti merita sicuramente attenzione Edublogs. E’ basato su WordPress e consente una certa personalizzazione grafica e di impaginazione, con la possibilità di creare un blog della classe e gestire i post degli studenti, nonché di invitare gli stessi a creare loro blog collegati al blog della classe. Edublogs è una grande community internazionale di insegnanti e studenti nata nel 2005 negli Stati Uniti. Edublogs è basato su wordpress.org e non wordpress.com ragion per cui coloro i quali visiteranno i siti web così realizzati non visualizzeranno annunci pubblicitari fastidiosi.

EuThink ha provato Edublogs per voi. Una mappa aiuterà ad avere un’idea di massima sul funzionamento del software:

Come si evince dalla mappa, è possibile assegnare dei ruoli a coloro i quali partecipano alla realizzazione del blog. I ruoli rispecchiano per la maggior parte quelli che si possono assegnare anche con WordPress:

Amministratore: è la persona che ha il pieno controllo del blog, oltre ad avere il controllo assoluto su articoli, pagine, commenti, plugin extra installati, può gestire il TEMA del sito, modificarlo, installare plugin, widget e gestire ovviamente gli utenti ed i loro ruoli.

Editore: è solitamente la persona responsabile dell’area SCRITTA, nel senso che ha il pieno controllo come l’amministratore di gestire ARTICOLI e PAGINE in tutti i loro aspetti, dalla gestione delle categorie, all’editing di articoli e pagine anche non scritte da lui. Di solito all’editore è consentito anche utilizzare anche alcuni plugin esterni (che lo permettono) come per esempio una galleria di immagini esterna ai MEDIA.

Autore: è la persona che scrive gli articoli, può infatti creare, modificare e pubblicare articoli ma a livello dirigenziale ha diritti e doveri solo verso i propri articoli. Questo ruolo per esempio viene assegnato a delle persone che scrivono sul blog.

Collaboratore: il collaboratore è un utente che può gestire i propri articoli ma il compito di pubblicarli spetta ad un Autore, Editore o l’amministratore stesso. Di solito il collaboratore prepara l’articolo, l’autore lo controlla e lo pubblica. (un ruolo che sinceramente ho visto usare poco).

Sottoscrittore: sono gli utenti solitamente esterni al sito che possono leggere, commentare (se è richiesta la registrazione per farlo) o iscriversi alla newsletter. La registrazione viene richiesta appunto in casi particolari come per esempio iscriversi alla newsletter o accedere ad un’area riservata del sito dedicata ai registrati (es. Area riservata per gli ordini o le consulenze).

In più sono aggiunti “Student” e “Teacher”. Il secondo è una sorta di amministratore del blog avendone sostanzialmente tutti i poteri. E’ possibile per il Teacher invitare uno o più “Student”. Oppure anche altri “Teacher” che possono a loro volta editare il blog. E’ possibile anche collegare più blog fra loro. In questo modo sarebbe ad esempio possibile ad un insegnante di lettere segnalare il blog di matematica ad uno studente meno preparato nella materia.